A B C D E F G H I J K L M N O P R S T U V Z

Saturazione
Grado di purezza di un colore determinato dalfassenza di bianco, nero e grigio.
Sbianca
Prodotto chimico che converte l’argento metallico nero in sali dargento solubili.
Scatto continuo
Meccanismo che consente di scattare una sequenza di immagini in rapida successione.
Scatto flessibile
Accessorio utilizzato per far scattare l’otturatore senza azionare il normale pulsante di scatto. Serve per evitare movimenti provocati dalla mano quando si impiegano tempi di esposizione lunghi.
Schermatura
Tecnica per impedire che la luce raggiunga determinate aree di una stampa durante l’esposizione e per controllarne la densità.
Schermo riflettente
Usato quando si voglia far riflettere della luce proveniente da una sorgente luminosa.
Servolampo
Dispositivo che permette di azionare contemporaneamente più lampeggiaton elettronici.
Sfondo
Parte della scena che compare alle spalle del soggetto principale.
Sintesi additiva
vedi Additiva
Sintesi sottrattiva
vedi Sottrattiva
Sistema zonale
Metodo per calcolare l’esposizione.
Sky-light (luce del cielo)
Filtro con una tonalità rosata che svolge un’azione di blocco dei raggi ultravioletti che tendono a dare una dominante azzurra, specialmente in montagna. Spesso viene lasciato davanti alla lente frontale dellobiettivo per proteggerla.
Slide
Termine inglese con cui si indica la diapositiva.
Smart Media
Tipo di supporto removibile e riutilizzabile.
Sofìettì di prolunga
Accessorio da applicare tra la fotocamera e fobiettivo che permette di realizzare immagini a distanze ravvicinate.
Solarizzazione
Esposizione alla luce della stampa o della pellicola in fase di sviluppo. Si ottiene così un’immagine in parte negativa e in parte positiva.
Sottoesposizione
Esposizione insufficiente del materiale fotografico.
Sottosviluppo
Sviluppo insufficiente provocato da un tempo di trattamento troppo breve, con temperatura troppo bassa o con chimico esaurito.
Sottrattiva sintesi
Utilizzata per ottenere immagini a colori sottraendo alla luce bianca parte dei colori primari con l’ausilio dei filtri ciano, magenta e giallo.
Sovraesposizione
Indica un’esposizione eccessiva alla luce del materiale fotografico.
Sovrasviluppo
Sviluppo eccessivo provocato da un tempo di trattamento troppo ltmgo, da una temperatura troppo alta o da un bagno troppo concentrato.
Spettro visibile
Riferito normalmente alla zona dello spettro elettromagnetico compresa tra 400 e 700 nanometri, percettibile allocchio umano.
Spot
Fonte luminosa che produce un fascio di lu ce concentrata.
Stampa a contatto
Stampa realizzata mettendo a contatto la carta sensibile con i negativi. Si impiega per ottenere dei provini delle stesse dimensioni del fotogramma.
Stativo
vedi Cavalletto.
Stigmometro
Dispositivo ottico inserito nello schermo di messa fuoco che spezza in due limmagine se il soggetto non e a fuoco.
Strato antialone
Strato colorato sulla parte posteriore della pellicola che evita aloni provocati dalla luce riflessa della superficie della pellicola stessa.
Sviluppo
Trattamento chimico che rende visibile l’immagine latente.