A B C D E F G H I J K L M N O P R S T U V Z

Data di scadenza
Periodo entro cui consumare il materiale fotosensibfle; in genere e stampata sulla confezione.
Decentramento
Spostamento dell’obiettivo o della fotocamera in basso, in alto o laterale che vana la posizione dell’asse ottico rispetto alla pellicola. È utilizzato per evitare le fughe prospettiche delle linee.
Definizione
Indica la nitidezza di un’mmagine. Si riferisce al materiale fotografico e alle ottiche.
Densità
Quantità del deposito dargento metallico prodotta con l’esposizione e con il successivo sviluppo.
Diaframma Foro fisso o regolabile, intemo alla fotocamera (compatte) o all’obiettivo, che controlla la quantità di luce che andrà a colpire la pellicola.
Diapositiva
Immagine positiva impressa su supporto trasparente. Può essere a colori o in bianco e nero.
Difetto di reciprocità
Alterazione della sensibilita delfemulsione fotografica utilizzando tempi desposizione troppo lunghi o troppo brevi.
Digitalizzazione
E il processo di trasformazione in numeri. Nella fotocamera digitale. il sensore cattura l’immagine, che viene successivamente convertita in numeri.
DIN (Detttsche Industrie Norrnen)
Misurazione della sensibilità del’emulsione fotografica. Rimasta in uso fino all’applicazione intenazionale della scala ISO.
Diffusore
Materiale utilizzato per ammorbidire la luce.
Diottria
Misurazione del potere di convergenza di una lente.
Distanza iperfocale
Distanza minima dal’apparecchio fotografico dalla quale il soggetto risulta nitido regolando l’obiettivo sull’infinito.
Disturbo
Nella fotografia può essere rappresentato da gruppi di pixel multicolori. Possono essere soggette a questo disturbo le immagini scattate in condizioni di scarsa illuminazione e le zone d’ombra.
Dominante cromatica
Tonalità di colore che compare su tutta l’immagine.
Dorso intercambiabile
Nelle fotocamere a medio formato permette di sostituire il dorso utilizzando cosi pellicole diverse a seconda delle esigenze.